La voce di Federsanità

I successi di ieri e i “Patti” di domani

Nell’incontro di ieri con il Ministro Beatrice Lorenzin, dal titolo “Il Patto per la Salute: quale ruolo per l’Azienda in Sanità e l’evoluzione del management nel governo della Sanità a vent’anni dall’istituzione delle Aziende”, abbiamo insieme tirato le somme su questi vent’anni dall’avvio dell’Aziendalizzazione in Sanità. Oggi possiamo parlare di un sistema a geometria “variabile”. Infatti, nel tempo, nelle nostre Regioni si sono configurati diversi modelli di Azienda Sanitaria (vi sono Regioni con Aziende Sanitarie di piccole dimensioni con una gestione integrata anche dei servizi sociali, e altre Regioni con Aziende di medie-grandi dimensioni, o ancora quelle al cui interno ci sono o meno Presidi Ospedalieri).
Pertanto, la sfida di un buon management parte dalla capacità di comprendere il contesto aziendale e su quello è necessario costruire un sistema di interlocuzione verso l’esterno (relazioni con gli stakeholder, comprensione dei fabbisogni, ecc.). Accanto a questa dimensione esterna, è fondamentale migliorare i processi produttivi interni (qualità dell’offerta, capacità e flessibilità strategica, ecc.).
Il Patto per la Salute rappresenta un insieme di risposte, forse non ancora complete, per adeguare i modelli dell’offerta e renderli più vicini ai fabbisogni dei cittadini.
Sebbene nel Patto non si accenni esplicitamente agli strumenti per l’erogazione di prestazioni e servizi che sono l’Azienda Sanitaria o l’Azienda Ospedaliera, lo stesso individua fattualmente in questi ultimi lo strumento di applicazione e gestione di una serie di indicazioni. E questo si intravede proprio in alcuni punti definiti dal Patto: la definizione delle risorse necessarie (cosa non scontata), il ridisegno dell’offerta e l’utilizzo delle tecnologie nel miglioramento del funzionamento del sistema stesso.
Inoltre, tra gli argomenti affrontati si è toccato il tema dell’incongruenza tra responsabilità e complessità del ruolo del DG e trattamento economico. Tra le varie possibili soluzioni, è praticabile la scelta di integrare il trattamento economico fisso dei Dg con una premialità significativa legata ad obiettivi e risultati conseguiti. Anche il Ministro, in questo senso, ha convenuto sulla necessità di aprire una seria riflessione.
Per tutti questi motivi, Federsanità ANCI ha deciso di offrire la propria collaborazione ai Tavoli indicati nel Patto per la Salute disponendo dell’esperienza e della sensibilità nell’affrontare una vasta gamma di problematiche.
Angelo Lino Del Favero
Presidente Nazionale
Federsanità ANCI

 

Comunicati e notizie

28/08/2014

A.O. Lecco: ambulatori aperti di sera

28/08/2014

ASP Siracusa: la squadra al completo con la nomina dei Direttori Amministrativo e Sanitario

31/07/2014

Lorenzin: Fecondazione eterologa inserita nei Lea

La Fecondazione eterologa «sarà inserita nei Livelli essenziali di assistenza in sede di prossimo aggiornamento». Lo ha detto il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, in audizione in commissione Affari sociali alla Camera.

31/07/2014

Siglato accordo tra Federsanità ANCI e Noovle

31/07/2014

20 anni di appassionato lavoro

Ieri all'Auditorium del Ministero della Salute si è svolto il seminario organizzato da Federsanità ANCI dal titolo “Il Patto per la Salute: quale ruolo per l’Azienda in Sanità e l’evoluzione del management nel governo della Sanità a vent’anni dall’istituzione delle Aziende”. Direttori Generali e Sindaci si sono ritrovati per discutere e confrontarsi con il Ministro Beatrice Lorenzin sul Patto della Salute e altri temi.

tutte le news »

 

PENSARE LA SANITÀ

20 anni di appassionato lavoro

Ieri all'Auditorium del Ministero della Salute si è svolto il seminario organizzato da Federsanità ANCI dal titolo “Il Patto per la Salute: quale ruolo per l’Azienda in Sanità e l’evoluzione del management nel governo della Sanità a vent’anni dall’istituzione delle Aziende”. Direttori Generali e Sindaci si sono ritrovati per discutere e confrontarsi con il Ministro Beatrice Lorenzin sul Patto della Salute e altri temi.

 

FEDERSANITÀ SERVIZI

Partner istituzionali e privati

Federsanità ha costituito Federsanità Servizi, una propria “struttura operativa” che ha l’obiettivo di rafforzare il ruolo della Federazione sul territorio offrendo servizi per gli associati con lo scopo di replicare buone pratiche tese all'efficientamento delle strutture sanitarie e socio sanitarie con una particolare attenzione alla riduzione della spesa corrente.

 

APPROFONDIMENTI

1° Rapporto sulle reti di assistenza ai malati rari

Sono qui disponbili gli atti del workshop del 9 luglio scorso dal titolo "1° Rapporto
sulle reti di assistenza ai malati rari" a cura dell’Osservatorio sulle Reti di Assistenza ai Malati Rari promosso da Federsanità ANCI, CREA Sanità e Gruppo Recordati.

continua »