Manifestazione di interesse- Rapporti Tematici 2018

Pubblicato il:27-11-2017

L’art. 40 della L.R. 41/2005 che disciplina l’Osservatorio Sociale Regionale prevede che alla realizzazione delle funzioni dell’Osservatorio concorrono i comuni, tramite uno specifico accordo tra la Regione e il soggetto rappresentativo ed associativo della generalità dei comuni in ambito regionale, supportando le funzioni dell’osservatorio sociale in ambito territoriale, e introduce una sezione specifica dedicata ai ‘Sistemi Territoriali Integrati’.
La D.G.R. 210/2017 approva il Piano biennale di sviluppo delle attività dell'osservatorio sociale (OSR) finalizzato alla realizzazione di un sistema di osservazione, monitoraggio, analisi e previsione dei sistemi sociali del sistema integrato.


La D.G.R. 848/2017 approva l’accordo di collaborazione tra Regione Toscana e Anci Toscana finalizzato allo svolgimento e al coordinamento delle azioni previste nelle materie del sociale, del sociosanitario, della sanità territoriale suddivise in 5 specifici programmi:
1) Osservatorio Sociale Regionale e Sistemi territoriali integrati
2) Botteghe della Salute
3) Servizio Civile
4) Sviluppo dei sistemi informativi sociosanitari e sanità digitale
5) Reti della Salute.
Il programma 1) ‘Osservatorio Sociale Regionale e Sistemi territoriali integrati’ individua quattro obiettivi articolati in ventinove azioni attuative tra cui quelle relative all’elaborazione dei seguenti Rapporti tematici 2018:
„X Rapporto sulla Violenza di Genere
„X Rapporto sul Terzo settore
„X Rapporto sulla Condizione abitativa e Relazione sul disagio abitativo
„X Rapporto sulla Disabilità
„X Supporto alla redazione e alla collazione del rapporto Povertà
„X Supporto alla redazione e alla composizione del rapporto Sport
Nell’ambito della collaborazione tra Regione Toscana e ANCI Toscana sono stati definiti i contenuti di ciascuno degli ambiti di ricerca volti all’elaborazione dei singoli rapporti, nonché all’assistenza tecnica delle attività relative a tali strumenti. A questo scopo il riferimento tecnico-operativo è Federsanità Toscana, che per l’Anci svolge la funzione di centro di competenza nelle aree tematiche relative all’integrazione sociosanitaria e socioassistenziale.

A. Le attività del progetto ‘Rapporti tematici 2018’.
L’elaborazione dei Rapporti tematici 2018, opportunamente condivisa con il gruppo di lavoro sulla Programmazione Sociale della Regione Toscana, dovrà essere organizzata secondo quattro linee tematiche di seguito articolate.

A.1. Violenza di genere

1. Produrre il file (.doc e .pdf) ready camera (pronto per la stampa) del Rapporto sulla Violenza di Genere 2018 entro il 30 Ottobre 2018.
2. Realizzazione di tre Report sintetici semestrali sugli accessi ai centri antiviolenza, ai centri per autori della violenza ed alle case rifugio e presentazione dei dati, entro il 15 Febbraio 2018, entro il 20 Agosto 2018 e entro il 15 Febbraio 2019.
3. Prevedere l’assistenza tecnica alle attività di seguito specificate:
Attività A. Sensibilizzazione, accompagnamento e supporto ai centri antiviolenza, ai centri per autori ed ai servizi territoriali per le attività conoscitive e di monitoraggio del fenomeno.
Attività B. Supporto conoscitivo alle attività di programmazione e progettazione regionale e zonale sulla violenza domestica e di genere anche con riferimento alle modalità di accoglienza, accompagnamento e presa in carico, nonché alla definizione dei percorsi assistenziali dedicati.
Attività C. Supporto alle attività di studio delle caratteristiche della domanda, delle prestazioni e dell’offerta attraverso l’analisi dei dati rilevati e realizzazione di un Rapporto, finalizzato all’analisi quantitativa ed all’approfondimento di tematiche emergenti.
Attività D. Supporto alla costruzione di un sistema integrato di rilevazione di dati a livello regionale in collaborazione con sistemi informativi regionali, altri settori regionali (codice rosa, consultori), ANCI, ARS, ed implementazione e modifica schede del sistema VGRT.
Attività E. Estrazione dei dati sugli accessi ai Centri Antiviolenza e sugli interventi di protezione in case rifugio, con tempistica richiesta dal Settore competente.
Attività F. Supporto all’organizzazione di seminari tecnici, di livello regionale o territoriale e di presentazione dei dati regionali.

A.2. Terzo Settore
1. Produrre il file (.doc e .pdf) ready camera (pronto per la stampa) del Rapporto sul Terzo Settore 2018 entro il 30 Maggio 2018.
2. Prevedere l’assistenza tecnica alle attività di seguito specificate:
Attività A. Supporto all’attività di raccolta e analisi di dati ed informazioni sul Terzo Settore con approfondimento qualitativo e scheda sintetica contenente i dati socio-demografici.
Attività B. Supporto alla realizzazione di un report annuale sul Terzo Settore.
Attività C. Supporto all’organizzazione di seminari tecnici, di livello regionale o territoriale.

A.3. Condizione abitativa
1. Produrre il file (.doc e .pdf) ready camera (pronto per la stampa) del Rapporto sulla condizione abitativa in Toscana 2018 entro il 31 Agosto 2018.
2. Realizzazione Relazione annuale sul disagio abitativo 2018 entro il 31 Ottobre 2018.

A.4. Disabilità
1. Produrre il file (.doc e .pdf) ready camera (pronto per la stampa) del Rapporto sulla Disabilità 2018 entro il 31 Agosto 2018.
2. Prevedere l’assistenza tecnica alle attività di seguito specificate:
Attività A. Supporto al monitoraggio e analisi dei dati socio demografici e di contesto sulla disabilità, nonché delle politiche e degli interventi nel territorio regionale.
Attività B. Supporto alla realizzazione di un rapporto sul tema della disabilità.
Attività C. Supporto all’organizzazione di seminari tecnici, di livello regionale o territoriale.
Attività D. Supporto all’indagine /quantitativa/ basata sulla somministrazione di uno specifico questionario ad Atenei e AFAM toscane per rilevare il numero di studenti disabili e DSA iscritti e indicazioni sulla loro carriera.
Attività E. Supporto all’indagine /qualitativa/ basata su interviste a: ‘studenti’ mirati ad approfondire le carriere, le difficoltà incontrate, i pregi e i difetti del sistema di accoglienza/inclusione universitario e l’eventuale inserimento lavorativo; ‘uffici accoglienza disabili e DSA’ delle università mirate ad approfondire buone prassi e criticità del sistema di accoglienza/sostegno studenti; ‘uffici collocamento mirato’ per l’inserimento lavorativo dei disabili laureati.

A.5. Supporto alla redazione e alla collazione del rapporto Povertà
1. Supporto alle attività di redazione e ricomposizione dei vari contributi originali che comporranno il rapporto Povertà 2018.

A.6. Supporto alla redazione e alla collazione del rapporto Sport
1. Supporto alle attività di redazione e ricomposizione dei vari contributi originali che comporranno il rapporto Sport 2018.
B. Il Piano Operativo oggetto della manifestazione di Interesse.
Le attività previste dal progetto saranno coordinate dai gruppi tecnici dell’Osservatorio sociale regionale insieme a quelli specifici di ANCI Toscana e di Federsanità-Anci Toscana. A questo scopo Federsanità-Anci Toscana intende integrare le proprie risorse professionali avvalendosi di ricercatori e operatori in possesso di una pluriennale esperienza nell’ambito tematico del progetto, in grado di comporre un adeguato piano operativo in attuazione delle attività da sviluppare per l’elaborazione dei Rapporti tematici 2018, nonché per l’assistenza tecnica delle attività di cui al precedente Punto A. Le attività prevedono la partecipazione costante agli incontri dei Gruppi tecnici coordinati dalle strutture dell’Osservatorio Sociale della Regione Toscana.
Il Piano operativo dovrà:
„X Descrivere i contenuti e le metodologie adottate per realizzare le attività del progetto.
„X Indicare le risorse umane impiegate, evidenziandone le rispettive qualifiche e la loro disponibilità media lungo il periodo di attuazione del progetto.
„X Indicare il referente unico che garantirà il coordinamento con l’organizzazione dell’Osservatorio sociale regionale, Anci Toscana e Federsanità Toscana.
„X Evidenziare le risorse economiche necessarie per lo svolgimento delle attività previste.
Inoltre, il Piano operativo dovrà descrivere dettagliatamente per ciascuna attività indicata dal precedente Punto A:
„X Gli obiettivi.
„X Le attività realizzative.
„X Le modalità e i tempi di realizzazione.
„X Le metodologie utilizzate.
„X I prodotti risultanti.



I soggetti interessati alla realizzazione del progetto Profilo Sociale Regionale e Indicatori possono inviare la relativa proposta di piano operativo e i curriculum dei ricercatori e degli operatori impegnati entro il 14 Dicembre 2017 all’indirizzo e-mail: amministrazione@federsanita.it




La selezione delle proposte progettuali sarà basata sulle valutazioni relative alla proposta progettuale, ai curricula presentati e alla proposta economica.

Per informazioni:
Federsanità-Anci Toscana, via Giovine Italia 17 – Firenze.
Telefono: 055.2478086