Modello sistemico per la gestione del rischio

Pubblicato il:27-07-2017

Gli approcci ed i sistemi di gestione del rischio in sanità adottati in Italia si sono sviluppati in modo disomogeneo; di conseguenza il panorama nazionale appare modo variegato e frammentato. Proprio al fine di uniformare le pratiche, coprire tutte le istanze, e garantire il reale presidio della sicurezza del paziente, Federsanità ANCI ha realizzato il Modello Sistemico per la Gestione del Rischio in Sanità: un modello dinamico, sostenibile e innovativo, che consente di rendere più sicuri i percorsi organizzativi e gestionali nelle Aziende Ospedaliere e negli Ospedali e Presidi Ospedalieri delle Aziende Sanitarie.

Il Modello Sistemico è stato sviluppato e validato in più momenti, attraverso molteplici sperimentazioni condotte in 101 strutture ospedaliere.
I benefici della sua adozione sono indubbi. L’Azienda Ospedaliera S.G. Moscati di Avellino, che per prima in Italia ha raggiunto risultati significativi e si è certificata nell’applicazione del modello, è riuscita ad abbattute di oltre il 70% le richieste risarcitorie. Grazie a tali risultati l’A.O. Moscati è riuscita nel 2016 a ridurre di circa il 20% i costi del rinnovo della polizza assicurativa per la responsabilità civile.

Il Modello Sistemico si compone di un insieme di specifiche di requisiti organizzativi, gestionali, infrastrutturali e tecnici cui le Aziende Sanitarie devono conformarsi. Esse sono suddivise in un livello base e tre Livelli di approfondimento incrementale:
• Per il livello base, i requisiti di sistema sono dedicati agli aspetti generali e metodologici;
• I requisiti per i primi due livelli considerano la struttura ospedaliera nella sua interezza, pur trattando le specificità delle diverse aree funzionali;
• Per il terzo livello, il modello invece si specializza a livello di singole Unità Operativa: si articola in una raccolta di specifiche indipendenti, attuabili individualmente, ognuna delle quali dedicata ad un particolare tipo di Unità.

Ad ognuna delle specifiche nei tre Livelli è poi associato una corrispondente Certificazione di conformità, rilasciata da un apposito Organismo di Certificazione.  Grazie alla sua modularità, il Modello può essere adottato in modo graduale, adattandosi alle diverse realtà delle Aziende Sanitarie italiane.

Da un punto di vista metodologico il Modello segue il paradigma “conosco, gestisco, controllo”, adotta una logica trasversale per processi, e promuove una governance di attuazione condivisa, in base alla quale i processi per la gestione del rischio sono gestiti in piena autonomia da un gruppo di facilitatori interni all’Azienda Sanitaria, opportunamente formati ed affiancati, sia nella redazione della fotografia del rischio che nell’adozione delle scelte di miglioramento.

Il cammino per l’adozione del Modello Sistemico da parte delle Aziende Ospedaliere e Sanitarie è supportato da un percorso di formazione che si articola in Sette Moduli Formativi per l’acquisizione delle conoscenze teoriche e le competenze, il team building, il training on the job, e l’action learning, che accompagnano progressivamente le Aziende Sanitarie ed il personale coinvolto a 3 Momenti di Certificazione.

SCARICA IL MODELLO


SCHEDA INFORMATIVA